Promuovere l’arte: nasce lo strumento finanziario di Rochel Invest e DartMilano

Milano, 7 dicembre 2021 – Grandi novità nel mondo dell’arte. È nato infatti un nuovo strumento finanziario destinato alla valorizzazione e promozione dell’arte. Protagonisti di questa rivoluzione sono Rochel Invest Plc e DartMilano, che uniscono le rispettive competenze in ambito artistico e dello sviluppo finanziario per dare vita ad un innovativo strumento dedicato all’arte. Rochel Invest e DartMilano con questa partnership intraprendono un nuovo progetto finanziario condiviso disponendo di opere

EMERGENZE DANTESCHE Dove e come incontrare il Sommo Poeta a Firenze  a sette secoli dalla sua morte

[LINEA edizioni], 144 pagine, 15 euro; www.lineaedizioni.it; redazione@lineaedizioni.it     Nel 2021 ricorrono i 700 anni dalla scomparsa di Dante Alighieri. L’anniversario costituisce un valido motivo in più per visitare Firenze, proprio alla ricerca di quelle “emergenze dantesche” che in città sono ancora visibili. Già, ma dove? Se qualcuno viene a Firenze alla ricerca di Michelangelo o Botticelli, è facile riempirsi le pupille di bellezza. Ma con Dante il discorso

Acquisto casa: l'Italia è il paese con le minori spese di acquisto

Milano, 26 ottobre 2020 – L’Italia è tra i paesi d’Europa dove si spende meno per le spese d’acquisto della prima casa. A registrarlo uno studio realizzato in questi giorni dall’agenzia immobiliare online Vorrei.it. Lo studio è stato realizzato tramite lo sviluppo di uno strumento di calcolo che consente ai futuri proprietari di calcolare preventivamente le spese di acquisto di una prima o seconda casa. Ne emerge che per acquistare

"Il talento dell'indecenza": quando la classe politica è illusionismo e "vuoto a perdere"

Vercelli, 17 ottobre 2020 – Con l’arrivo dell’autunno la scrittrice Barbara Appiano ha pensato di regalare ai suoi lettori il suo ventesimo libro, “Il talento dell’indecenza“. Un’opera originale ed irriverente, come tutte le opere della scrittrice, in cui i protagonisti sono la classe politica che “lei definisce un vuoto a perdere che nemmeno un panino può riempire”. Il titolo del libro è eloquente come lo è altresì il richiamo al conte Ugolino e ai