Arte

Un nuovo Rinascimento a Villa dei Vescovi  Tre appuntamenti in settembre per riscoprire “la vita sobria”

Villa dei Vescovi, Bene del FAI – Fondo Ambiente Italiano a Luvigliano di Torreglia (PD), nelle domeniche 8, 22 e 29 settembre, ospiterà tre appuntamenti per riscoprire in chiave contemporanea i benefici di una “vita sobria”, e per ritrovare l’armonia con arte, cultura e natura, dedicando più tempo a noi stessi, al benessere del corpo e della mente.   La Villa sui Colli Euganei, concepita dal letterato veneziano Alvise Cornaro

Concetta Scaravaglione, dalla Calabria al MoMA.

di Santa Spanò Ed io salpai: l’anima raccolta fra le mani, ed un sacchetto di semi [da germogliare nella terra che amorevolmente avrei vangato al di là del nostro mare. (Mi dissero vai!)  di Grazia Maria Pellecchia, dall’antologia “Sotto il cielo di Lampedusa”.   “Nemo propheta in patria”, la frase l’avrete sentita dire chissà quante volte,  “nessuno è profeta nella sua patria”.  Le parole latine sono un adattamento dei vangeli,

La Dama con l’ermellino: Leonardo da Vinci e l’invisibile agli occhi.

di Santa Spanò «Come si guarda un quadro: Lo si guarda a lungo» Sono parole di Philippe Daverio, detta così la cosa sembra semplice, ma anche guardare è un arte. Lo capisco sempre di più dopo ogni visita al blog “senza dedica” (puoi trovarlo qui) di Grazia Agostini. Guardare un quadro è come leggere un testo, possiamo fermarci all’apparenza, guardare la “crosta” o spingerci a “vedere” oltre, inserirlo in uno spazio-tempo